Chi Siamo

Di padre in figlio

Siamo una piccola impresa artigiana, con più di mezzo secolo di esperienza nel settore edile, che negli anni è stata capace di adeguarsi all’evoluzione del mercato e ad esaudire le esigenze dei Nostri clienti, stando al passo con le novità tecnologiche delle costruzioni e mantenendo un anima ben radicata sul territorio.

1970 - Anno in cui è iniziata la nostra storia, con mio padre Cesare che all’età di 15 anni cominciava a muovere i primi passi come manovale da muratore. Dai suoi racconti, che scandiscono le giornate lavorative, si intuisce l’incessante evoluzione delle tecniche costruttive, era il periodo dei sacchetti di cemento da 50 kg, degli albori del cemento armato e degli acciai ad aderenza migliorata, delle buche dove rendere in polvere i blocchi di calce per l’intonaco, degli intonaci fatti a mano con delle tecniche riconoscibili diverse da comune a comune, dei ponteggi realizzati con delle “piante” di legno e catene,  degli scavi realizzati con piccone e badile, delle usanze di porre rami verdi sulla punta delle gru a torre una volta raggiunto il tetto, un pezzetto della storia romantica di un mestiere umile ma ricco di passione.

1975 - Periodo nel quale il manovale diventava muratore, passando per tutta una serie di titoli intermedi guadagnati sul campo da mio padre Cesare, come la “mesa casöla”, esempio di qualifica che sottolinea la fantasia tutta italiana che rende straordinario l’ordinario. In questo periodo mio nonno Luigino ha “fatto da manovale” a mio padre, particolare ricco di significato per la nostra famiglia che ha visto impegnate tre generazioni in questo settore.

1980 - Periodo in cui mio padre si è “messo in proprio”, così come dice lui, in cui ha aperto una società con Marion e Fagioli, muratori della vecchia guardia, periodo di grandi sacrifici economici ma anche ricco di riconoscimenti professionali, periodo in cui ci siamo resi protagonisti, insieme ad altri, dell’edificazione non solo di abitazioni singole, ma di porzioni di interi quartieri, come il Peep di Caorso, dove abbiamo contribuito a costruire la casa a molti caorsani.

1990 - La nuova società con Zaffignani e Cattagnoli, che sostituisce la precedente per il raggiungimento dell’età pensionabile dei due soci più anziani, a capo della quale mio padre ha portato avanti la tradizione edile assecondando le nuove esigenze del mercato e rendendosi protagonista della costruzione di un capannone oltre a portare avanti il settore dell’edilizia civile.

1998 - Anno in cui si è sciolta la società per diversità di visione imprenditoriale ed in cui si è passati da impresa edile ad artigiano, che per mezzo di una società di fatto con altri artigiani, ha permesso di portare avanti una professione, in un settore che nel giro di pochi anni vedrà la scomparsa di molte imprese concorrenti a causa della crisi economica imminente.

2001 - Anno in cui mi sono diplomato come Geometra, ed in cui ho iniziato la mia esperienza lavorativa alle dipendenze del Geom. Renato Rampini, mio mentore, che mi ha insegnato ad affrontare le complessità di una professione con competenza e determinazione.

2004 - Anno in cui ho cominciato la mia nuova professione di Geometra di Cantiere presso l’Edilsuolo S.p.A. del Gruppo Burgazzi, un’azienda leader del settore stradale, delle difese spondali, dei movimenti terra e tra le prime General Contractor per la costruzione di capannoni industriali. Prima come assistente di cantiere al fianco del mio secondo mentore il Geom. Fausto Ottoboni e poi come capo commessa, mi sono occupato della costruzione di parcheggi, strade, piazzali e soprattutto quasi 100.000 mq. di capannoni tra Casalpusterlengo (LO), Castelvetro P.no (PC), Castelverde (CR) e Caorso.

2007 - Anno in cui ho iniziato a lavorare per l’azienda CMB Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi, azienda leader nazionale nel settore infrastrutturale, dove con il ruolo di Geometra capo cantiere ho realizzato l’ampliamento della strada provinciale di Lodi tra l’uscita dell’autostrada e la città, comprensiva di due sottopassi stradali in calcestruzzo armato, un ponte con travi Scac sul canale Muzza, numerosi ponticelli prefabbricati, un ponte pedonale in opera, strade di collegamento, rotonde e altre opere minori.


2011 - Anno in cui ho iniziato a lavorare per l’azienda Corradi & Ghisolfi, leader nazionale nel settore dell’edilizia a servizio dell’agricoltura e impianti di biogas, dove mi sono occupato come Geometra capo cantiere della realizzazione di una quindicina di impianti di biogas e numerose altre opere complementari come vasche in calcestruzzo rettangolari e tonde, trincee, pese e basamenti.

2014 - Nonostante la crisi economica del settore edile, ho aperto insieme a mia moglie l'Arch. Battaglia Federica, lo Studio Tecnico Creativo, uno studio professionale dove ci siamo occupati di numerose pratiche edilizie, anche in collaborazione con mio padre, certificazioni energetiche, pratiche catastali sia ai terreni che all’urbano, direzione lavori, rilievi topografici e stime immobiliari. Ci siamo specializzati in bioedilizia, ho progettato due case con tecnologia x-lam in legno, e ho seguito un numero considerevole di ristrutturazioni edilizie in ambito civile.

2015 - Ho iniziato una collaborazione attiva con l’attività di mio padre, partendo dal gradino più basso come manovale da muratore, con l’obbiettivo di imparare quanto più possibile in funzione di un’imminente passaggio del testimone dell’attività di famiglia, mi sono scontrato con le idee conservatrici della tradizione edilizia e la grande esperienza di mio padre, portando il mio punto di vista più moderno, innovativo la mia esperienza tecnica ed organizzativa e le nuove tecnologie, raggiungendo il giusto equilibrio tra queste diverse correnti di pensiero.

2016 - Passaggio del testimone, mio padre mi ha ceduto l’attività di famiglia che da artigianale è tornata ad essere impresa edile. La sintesi delle nuove idee con l’esperienza del passato hanno creato un’alchimia difficile da trovare in aziende dalle ridotte dimensioni come la mia. In questa piccola azienda si trova esperienza per oltre mezzo secolo di edilizia civile, insieme alla passione per un lavoro che orgogliosamente ci rende un punto di riferimento nel territorio, la professionalità di un tecnico di cantiere competente in un ampio ventaglio di settori e la conoscenza forse unica sull’utilizzo dei materiali e prodotti più disparati, l’organizzazione da grande azienda e la semplicità dell’artigiano, con una gestione del cantiere pari a quella di un general contractor, con un attenzione quasi maniacale all'aspetto artistico e architettonico.

2020 - Siamo in prima fila sugli interventi legati alle detrazioni fiscali del Superbonus al 110%, con l’offerta dello sconto in fattura, ci occupiamo delle pratiche burocratiche ad esso collegato, stando al fianco dei nostri clienti per realizzare i loro sogno di una casa moderna ed ecosostenibile.

2020 - Abbiamo iniziato una collaborazione stretta con il nostro fornitore di tegole in cemento, attraverso un percorso comune di costanti aggiornamenti tecnici, passione per le tecnologie innovative sulle coperture, offerta di un pacchetto completo e garantito nel tempo, unendo le forze tra un’azienda leader nella produzione e progettazione del sistema tetto a livello mondiale come la BMI produttore di tegole Wierer e la nostra piccola azienda punto di riferimento locale con l’obbiettivo di crescere insieme.

Bianchi Lorenzo

Manager